Come migliorare la velocitÓ del nostro Wi Fi domestico

Naviga SWZ: Home PageHow To
News del 21 Ottobre 16 Autore: Fabio
Migliorare la velocità della nostra rete Wi Fi domestica è possibile anche tramite alcuni accorgimenti molto semplici ma che spesso non prendiamo in considerazione.
Ci sono alcuni oggetti della nostra casa che sono acerrimi nemici della connessione e alcuni piccoli trucchi che tengono conto delle basi scientifiche possono fare una grande differenza sulla velocità delle nostre connessioni.
 
La cosa principale da tenere in considerazione è la posizione del router: quella ideale è in un punto centrale della casa in modo da poter godere appieno dell’estensione della rete senza ostacoli. Muri, elementi metallici, elettrodomestici e cavi poco isolati sono i nemici del nostro segnale Wi Fi.

Evitando gli ostacoli (ovvero facendo in modo che la diffusione delle onde radio non sia eccessivamente ostacolata da muri e divisori) è possibile agevolare la trasmissione dei dati e di conseguenza anche della connessione. Tenendo il vostro router in mano, posizionatevi in un punto della casa e guardatevi attorno: il punto migliore è quello dove lo sguardo incontra meno ostacoli.

Come migliorare la velocitÓ del nostro Wi Fi domestico - immagine 1
Ad ogni buon conto, la posizione ottimale del router è quella in cui la nostra “scatola” sia visibile dalla zona lavoro. A volte, anche una differenza di pochi centimetri nella posizione può modificare pesantemente la potenza del segnale captato.

Come migliorare la velocitÓ del nostro Wi Fi domestico - immagine 2  
Tieni presente che le antenne del router emettono le onde in particolare verso il basso. Possibilmente, quindi, fissa il router in una posizione elevata (ad esempio su un mobile) in modo che il segnale si diffonda nelle stanze e non verso il pavimento.

Le interferenze del forno a microonde, ad esempio, sono un grosso problema per il nostro Wi Fi, così come i telefoni cordless (che funzionano sulla stessa banda del collegamento di rete) o i ripetitori video, i monitor per bimbi e – ovviamente – le reti Wi Fi dei vicini soprattutto se abitate in condominio.

L’attenuazione del segnale del router può anche essere causata dall’assorbimento delle onde da parte di alcuni materiali con cui sono costruiti gli oggetti che usiamo quotidianamente. In particolare ferro, acqua e materiali umidi (acquari, piante). Oltre a questo, è sconsigliabile porre il router accanto a una parete adibita a libreria perché la carta assorbe il segnale e la connessione potrebbe essere quindi scarsa nella parete adiacente. Attenzione, infine, anche ai pilastri in cemento armato.

Come migliorare la velocitÓ del nostro Wi Fi domestico - immagine 3  

Se il vostro router è dotato di antenne esterne, è meglio posizionarne una in verticale e l’altra in orizzontale. In questo modo l’allineamento delle onde è migliore soprattutto per un laptop (con i dispositivi mobili questo non accade in quanto l’orientamento dell’antenna cambia a seconda di come lo impugniamo).

La possibilità da non sottvalutare è quella, prevista dai router più recenti, di attivare una seconda rete wireless che funziona sulla banda dei 5GHz che è meno soggetta alle interferenze con elettrodomestici e altre reti, anche se un po’ meno estesa. In questo caso, controlla che il tuo dispositivo sia compatibile con il protocollo 802.11n o 802.11ac. Queste informazioni sono disponibili sui manuali del router oppure sul sito del produttore dove quasi sicuramente è presente anche una guida dettagliata per attivare la seconda rete in base al modello.

Se vuoi divertirti puoi anche utilizzare alcune applicazioni gratuite per  PC (HeatMapper) oppure per MAC Netspot che è gratuita così come Wi Fi Maximiser di Telstra disponibile sia su Google Play che su App Store.

Dopo aver provato tutti questi rimedi della nonna, nel caso la tua connessione fosse ancora debole, non resta che affidarsi a un Wi Fi Extender. Il nostro suggerimento è quello di sceglierlo dello stesso costruttore del router per essere certi che non ci siano conflitti di compatibilità dei software e di funzionamento.
 Come migliorare la velocitÓ del nostro Wi Fi domestico - immagine 4
Un’ultima cosa: non dimenticate, di tanto in tanto, di riavviare il router in modo da chiudere definitivamente tutte le sessioni “appese” (ovvero interrotte) in modo da eliminare tutti i rallentamenti dovuti all’instabilità del software.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa Ú gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE