Come aumentare al massimo la privacy e la sicurezza del tuo Android

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 24 Aprile 17 Autore: Stefano Fossati - 19506 letture
Se la privacy è una delle tue principali preoccupazioni e hai uno smartphone (o tablet) Android, devi sapere che il sistema operativo mobile di Google offre una serie di opzioni che possono essere attivate e/o ottimizzate per incrementare il livello di sicurezza del dispositivo. Data la varietà di produttori, ogni versione di Android può ovviamente presentare alcune differenze rispetto ai settaggi che descriviamo di seguito, ma non è difficile trovare nel menu delle impostazioni le voci corrispondenti.

Abilitare una password per lo sblocco del dispositivo - Il primo passo è senza dubbio quello di impostare una password per lo sblocco del telefono; se lo smartphone è dotato di lettore di impronte digitali è consigliato usare quest’ultimo, più sicuro. Da Impostazioni > Sicurezza > Blocco schermo è possibile impostare una password. Sceglierne una da almeno sei caratteri, meglio ancora se alfanumerici, per avere un buon livello di sicurezza. E anche possibile impostare lo sblocco del dispositivo tracciando un segno sul display, ma è meglio lasciare perdere: si tratta di una protezione facile da bypassare andando per tentativi. Ancor più sicuro del lettore di impronte digitali sarà lo scanner dell’iride, destinato a diffondersi nel prossimo futuro almeno sugli smartphone di fascia alta: dovrebbe esserne dotato il Samsung Galaxy Note 7 che sarà presentato il 2 agosto.

Come aumentare al massimo la privacy e la sicurezza del tuo Android - immagine 1
Crittografare i dati - Il caso Apple-FBI, nei mesi scorsi, ha portato all’attenzione del pubblico l’importanza della crittografia dei dati contenuti nello smartphone per prevenirne l’accesso ai criminali ma anche alle autorità. Raramente è abilitata di default sui dispositivi Android; inoltre, abilitarla sugli smartphone e i tablet più vecchi può provocare un rallentamento del sistema (alcuni addirittura non la supportavano del tutto), problema che non si pone sui device delle generazioni più recenti. Per attivarla, andare su Impostazioni > Sicurezza > Crittografia dispositivo, quindi seguire la procedura guidata.

Come aumentare al massimo la privacy e la sicurezza del tuo Android - immagine 2
Limitare le notifiche sulla schermata di blocco – Va bene rendere inaccessibile il telefono impostando una password o la lettura dell’impronta digitale per sbloccarlo, ma anche le notifiche visualizzate sulla schermata di blocco possono dare a chiunque informazioni “sensibili”. Da Impostazioni > Notifiche (nel telefoni Samsung Impostazioni > Schermata di blocco e sicurezza > Notifiche sulla schermata di blocco) si possono selezionare le app che possono o non possono visualizzare notifiche sulla schermata di blocco, oppure (ma non in tutti i dispositivi) si può tappare su Contenuto su schermata di blocco per fare in modo che vengano visualizzate le notifiche, ma non i relativi contenuti (su alcuni dispositivi è invece possibile solo selezionare Non mostrare le notifiche).



[  [1] 2  3  4     Successiva »   ]

Pagine Totali: 4

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate