Chrome OS, sempre più simile a un OS desktop tradizionale

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 10 Aprile 12 Autore: Gianplugged
Chrome OS, sempre più simile a un OS desktop tradizionale
Google ha nelle scorse ore lanciato una nuova versione developer del suo sistema operativo Chrome OS, la quale evidenzia un massiccio redesign dell´interfaccia, certamente il più importante dall´esordio del 2010 e che lo avvicina maggiormente ai tradizionali sistemi operativi desktop, come Microsoft Windows.

La nuova release di Chrome OS offre elementi tipici della scrivania e un manager per differenti finestre, oltre a quello con le classiche tab nella medesima istanza, che già ben conoscono gli utenti del browser di Mountain View. Il manager di Chrome OS è denominato Aura.

Fino a oggi Chrome OS permetteva unicamente l´apertura di una singola finestra alla volta, a meno che non si aprissero le finestre in uno schermo virtuale separato. Nella vecchia UI, lanciare una nuova applicazione significava aprire una nuova tab e quindi cercare l´applicazione desiderata. Adesso invece è possibile lanciare le applicazioni attraverso un launchpad simile alla taskbar di Windows, che Google ha chiamato Shelf.

Con l´introduzione di Aura in Chrome OS, Google sembra fare un passo indietro rispetto alle origini di Chrome OS, che volevano il sistema operativo con una UI tutta concentrata nel browser, in contrasto con gli OS "tradizionali". Questa inversione di tendenza potrebbe comunque attrarre nuovi utenti, portando nelle loro mani un OS maggiormente familiare.

L´annuncio di Google sul Blog di Chrome con le note di rilascio, a questo indirizzo:

http://googlechromereleases.blogspot.jp/2012/04/dev-channel-update-for-chromebooks.html

Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE