Chiusa lŽindagine fiscale per lŽevasione di 227 mln di Google Italia

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 01 Marzo 16 Autore: Pinter
La Guardia di Finanza ha notificato l´avviso di chiusura indagini a carico di cinque tra manager ed ex manager di Google, accusati di omessa dichiarazione dei redditi.

La Procura della Repubblica di Milano chiude le indagini sulla maxievasione fiscale da 227 milioni di euro di cui è accusata Google. Un atto che di solito prelude alla richiesta di rinvio a giudizio che potrebbe riguardare i cinque manager, tutti non italiani (tra loro un californiano, un taiwanese e due irlandesi). In particolare, due di loro hanno rivestito in tempi diversi l´incarico di presidente di Google Italia, altri due sono stati sia nel CDA di Google Italia che in quello di Google Ireland Ltd, mentre il quinto indagato e´ stato legale rappresentante della societa´ irlandese del gruppo Usa.

Secondo pm Isidoro Palma, che fa parte del pool guidato dal procuratore aggiunto Francesco Greco, Google avrebbe avuto in Italia una «stabile organizzazione» che non sarebbe stata dichiarata: sostiene che Google Ireland Ltd non ha dichiarato redditi in Italia tra il 2009 e il 2013, omettendo di versare tasse per poco meno di 230 milioni di euro.

Chiusa lŽindagine fiscale per lŽevasione di 227 mln di Google Italia - immagine 1

L´accusa era rivolta sia al mancato versamento di imposte per la vendita di spazi pubblicitari (circa 30 milioni di euro) sia alla mancata dichiarazione delle royalties che, tramite un sistema ad hoc, rimbalzava i proventi generati in Italia ad una società Olandese che a sua volta li trasferiva in Inghilterra per poi essere dirottati alle Bermuda. L´elusione contestata raggiungeva così la cifra  di 227 milioni di euro.

In Inghilterra il colosso americano si dovette accordare lo scorso dicembre con le autorità del Regno Unito al pagamento di  130 milioni di euro per coprire gli arretrati di 10 anni di mancati versamenti: nel 2012 Google pagò 11,6 milioni di sterline di imposte a fronte di un fatturato di 3,4 miliardi.

Secondo la Procura della Repubblica si tratterebbe di una frode fiscale che, però, sul piano penale riguarda solo l’Ires non pagata su un importo di  circa 98,2 milioni di euro di redditi, pari a oltre 27 milioni di euro. I restanti 200 milioni di evasione, invece, fanno parte del solo procedimento amministrativo avviato dall’Agenzia dell’entrate con la quale un rappresentante di Google ha già sottoscritto un "Processo verbale di constatazione".

A fine Gennaio il portavoce di Google Italia aveva ribadito "Noi operiamo nel rispetto delle norme UE", mentre nessuna dichiarazione è ancora trapelata riguardo alla chiusura delle indagini.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE