Arriva il ransomware “low cost” che cancella i file ogni sei ore

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 14 Agosto 16 Autore: Stefano Fossati
Non si ferma la dilagante “epidemia” di ransomware che prendono di mira i dispositivi degli utenti di tutto il mondo attraverso la Rete. L’ultimo (in ordine di tempo) a essere scoperto dagli esperti di sicurezza si chiama Stampado e può essere acquistato sul deep web a meno di 50 dollari, con licenza illimitata, da chiunque voglia utilizzarlo per lanciarsi nel business (illegale ma purtroppo redditizio) che questi malware sono in grado di generare.

A differenza di altri malware, Stampado non richiede i privilegi di amministratore per installarsi sul pc, il che lo rende ancora più pericoloso. Una volta infettato il computer, il ransomware cripta i dati presenti sull’hard disk e concede alla vittima 96 ore per pagare un riscatto, dopodiché - se l’utente non paga - inizia a cancellare dei file a caso ogni sei ore.

Arriva il ransomware “low cost” che cancella i file ogni sei ore - immagine 1

Non passa praticamente settimana, ormai, senza che venga pubblicato un allarme sulla rapida diffusione dei ransomware, dovuta ai profitti che questa tipologia di malware è in grado di garantire ai cybercriminali. I ricercatori di Intel Security hanno recentemente rilevato un forte aumento delle varianti a disposizione degli hacker, avendone catalogate ben 124. Secondo l’FBI, il numero di attacchi ransomware è raddoppiato nell’ultimo anno, causando una perdita complessiva di 24 milioni di dollari. In particolare, negli ultimi mesi sono state colpite banche, aziende sanitarie e istituzioni nel settore dell’istruzione: molte hanno cercato inutilmente di risolvere il problema internamente prima di pagare le cifre richieste.

Una speranza nella lotta ai ransomware arriva dai test condotti dai ricercatori dell’Università della Florida, che hanno realizzato un software che sarebbe in grado di bloccare questi malware non appena iniziano a criptare i dati sul computer. In ogni caso gli esperti di sicurezza consigliano (oltre alla massima attenzione nell’aprire allegati o link che arrivano via mail) di effettuare regolarmente il backup dei propri dati, conservandolo su un supporto separato dall’hard disk del pc, in modo da poterli facilmente ripristinare nel caso vengano criptati da un ransomware.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Sicurezza

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE