Arriva Robin, lo smartphone con 100 GB di memoria (sulla cloud)

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 12 Febbraio 16 Autore: Stefano Fossati
Ancora pochi giorni e sarà nelle mani dei (pochi) primi possessori Robin, lo smartphone prodotto dalla startup Nextbit e finanziato lo scorso anno da una campagna di crowdfunding su Kickstarter, con la promessa di realizzare un dispositivo capace di offrire una grande quantità di memoria grazie alla cloud. In un’intervista, il Chief Design Officer di Nextbit, Scott Croyle, ha confermato che le consegne inizieranno giovedì 18 febbraio: competitivo il prezzo, 399 dollari (circa 350 euro), ma a causa di un inizio di produzione a rilento (l’assemblaggio avviene in Cina, dove si festeggia in questi giorni il locale capodanno) “ci saranno forse dai 3mila ai 6mila telefoni disponibili” sullo store online dell’azienda, acquistabili (se si è veloci) anche dall’Italia. Gli altri esemplari del primo lotto di produzione andranno infatti, da martedì, ai sottoscrittori della raccolta fondi online.

Arriva Robin, lo smartphone con 100 GB di memoria (sulla cloud) - immagine 1

Raccolta che si è rivelata peraltro un successo: la società di San Francisco, che aveva indicato in 500mila dollari l’obiettivo minimo di raccolta per avviare la realizzazione del progetto, alla fine ha messo insieme una cifra quasi tre volte superiore. Dietro a Netxtbit, va detto, non ci sono giovani neolaureati di belle speranze: Croyle è il “padre” dell’HTC One, smartphone acclamato dalla critica all’epoca del lancio, mentre gli altri cofondatori Tom Moss e Mike Chan hanno fatto parte del team originario incaricato dello sviluppo di Android in Google. Grazie alle dimensioni limitate della startup, secondo lo stesso Croyle sarà necessario vendere solo “alcune centinaia di migliaia” di esemplari di Robin per raggiungere il breakeven: “Dovremmo iniziare a produrre utili da fine anno”, ha spiegato il responsabile del design. La società non ha comunicato quanti telefoni ha venduto attraverso Kickstarter.

Arriva Robin, lo smartphone con 100 GB di memoria (sulla cloud) - immagine 2

Come detto, caratteristica peculiare di Robin è quella di affidarsi primariamente alla cloud per la memorizzazione dei dati, offrendo così ben 100 GB di storage che si affiancano ai 32 GB di memoria interna tradizionale. In pratica, non appena si connette a una rete wi-fi, lo smartphone carica nella cloud app e foto liberando lo spazio nella memoria interna; l’utente può sempre vedere una miniatura dei file caricati sulla cloud e riportarli nella memoria del telefono con un solo click.

Arriva Robin, lo smartphone con 100 GB di memoria (sulla cloud) - immagine 3

Le altre caratteristiche sono quelle di un dispositivo “flagship”: display da 5,2 pollici da 1080p, camera posteriore da 13 MP e anteriore da 5 MP, processore Qualcomm Snapdragon 808 esa-core, 3 GB di Ram, lettore di impronte digitali, altoparlanti stereo frontali, NFC e carica veloce per la batteria da 2680 mAh. Sistema operativo Android con la possibilità per l´utente di caricare Rom alternative, come Cyanogen, senza che questo invalidi la garanzia. Il tutto racchiuso in una scocca in metallo e vetro frontale Gorilla Glass 4 dalle linee pulite e moderne (due i colori disponibili: grigio metallico/menta e grigio scuro). Abbastanza per non sfigurare accanto a un iPhone 6s o a un Samsung Galaxy S6 anche se, rispetto a questi, Robin sarà destinato a una nicchia di appassionati.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate