Ara Spiral 2: testato in vendita a Porto Rico

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 19 Gennaio 15 Autore: Pinter
Ara Spiral 2: testato in vendita a Porto Rico
L’idea dello smartphone del Project Ara è estremamente semplice, ma al tempo stesso geniale: si parte da una base comune che farà da scheletro al dispositivo, che prende il nome di ENDO, e vi si aggiungono diversi moduli che fanno parte dello smartphone, e che possono essere tranquillamente sostituiti in caso di bisogno.

Ara Spiral 2: testato in vendita a Porto Rico - immagine 1
 
Con uno smartphone modulare costituito da componenti intercambiabili a seconda della situazione e dell’utente: ognuno potrà crearsi il proprio smartphone dei sogni inserendo o cambiando display, memoria RAM, processore, fotocamera, batteria…

Ara Spiral 2: testato in vendita a Porto Rico - immagine 2
E´ stato da poco presentato il secondo prototipo, che verrà testato a Porto Rico: Spiral 2. Ecco le specifiche tecniche del modello, che è un po´ "basico".
-Display HD (720p)
- Doppia possibilità per il processore: Marvell PXA1928 o Tegra K1
- Fotocamera posteriore da 5 megapixel 
- Porta micro USB
- Speaker audio
- Connettività 3G
- Wi-Fi e Bluetooth (il 4G arriverà con Spiral 3).

Sono inoltre stati presentati 11 moduli funzionanti per Spiral 2 ma entro la fine dell’anno dovrebbero aumentare a circa 30 unità.

Lo smartphone modulare può contare su un’apposita app dedicata chiamata ARA Manager e stanno studiando un ulteriore software denominato ARA Configurator: il Configurator consentirà agli utenti la navigazione all’interno del Marketplace alla ricerca di nuovi moduli.
ARA Configurator potrebbe inoltre essere in grado di connettersi ai social network dell’utente per studiarne sue le preferenze, per essere così in grado di consigliare una configurazione ad hoc (p.e. scattate molte foto? L’app vi suggerirà un modulo fotocamera di alta qualità). Una volta completato l’assemblaggio virtuale l’app mostrerà il prezzo totale e le caratteristiche complete del dispositivo che è stato appena creato.
Si avrà inoltre la possibilità di applicare delle foto personalizzate sulle shell (gusci) dei moduli.

Project ARA: l´hardware dello smartphone modulare può invece già essere modificato fin d´ora in ogni suo aspetto tramite l’innesto e la rimozione degli 11 moduli disponibili.

Ecco i principali:
- ricevitore radio con annessa capsula auricolare e sensore di prossimità
- display 720p con annessi tasti per il volume e per l’accensione/spegnimento
- modulo fotocamera
- modulo Wi-Fi e Bluetooth
- caricatore USB
- modulo per il 3G
- SoC
- altoparlante
- batteria

Paul Eremenko, capo del progetto ARA, ha affermato che persino il modulo batteria può essere rimosso in modalità “hot-swap”, ovvero senza spegnere il dispositivo. Bisogna però non impiegare più di 30 secondi durante la sostituzione. 

In questi giorni è inoltre in studio il terzo prototipo, Spiral 3. Inoltre è allo studio anche ARTOS12, il primo Development Kit per Project ARA: entrambi verranno venduti nel 2015.

Ara Spiral 2: testato in vendita a Porto Rico - immagine 3

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate