Apple, un brevetto per bloccare la fotocamera nei concerti: l´iPhone avrà la censura integrata?

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 01 Luglio 16 Autore: Stefano Fossati
Apple ha brevettato una tecnologia che potrebbe bloccare l’uso delle fotocamere degli smartphone durante i concerti, così da “salvaguardare” il diritto d’autore impedendo agli utenti di riprendere e poi pubblicare foto e video delle esibizioni. Anche se gli spettatori potrebbero percepirla più che altro come una censura, che li priverebbe del diritto di conservare dei “ricordi multimediali” dei momenti più emozionanti.

In base al brevetto depositato nel 2011 (ma la notizia è emersa soltanto ora), la fotocamera del telefono riceverebbe dei segnali a infrarossi, emessi da appositi dispositivi installati in determinati luoghi pubblici come stadi o palazzetti durante i concerti; lo smartphone, a quel punto, potrebbe visualizzare delle informazioni sullo schermo o disabilitare del tutto le funzionalità della fotocamera.

Apple, un brevetto per bloccare la fotocamera nei concerti: l´iPhone avrà la censura integrata? - immagine 1

Se applicata sui futuri iPhone, questa tecnologia potrebbe peraltro rivelarsi controproducente per la stessa immagine di Apple, che potrebbe certamente conquistare il favore della Siae di turno e di qualche discografico o organizzatore di eventi, ma non degli utenti, che si sentirebbero privati della libertà di usare lo smartphone per “catturare” i loro attimi preferiti. E potrebbero per questo abbandonare i dispositivi di Cupertino per smartphone di altri produttori privi di blocchi.

Senza contare il pericolo che questa tecnologia possa essere utilizzata per scopi ben più inquietanti: molti comandi di polizia in tutto il mondo sarebbero ben felici, ad esempio, di installare gli emettitori a infrarossi sulle volanti per impedire riprese di episodi “scomodi” come quelli che in passato hanno scatenato polemiche sulle forze dell´ordine, quali pestaggi, abusi di potere e usi impropri delle armi. Certi governi totalitari, poi, potrebbero piazzare emettitori a ogni angolo di strada per impedire riprese che documentino la realtà nei loro Paesi, in contrasto alla propaganda ufficiale: magari Apple potrebbe far leva su questa tecnologia per compiacere le autorità cinesi, dopo i numerosi problemi che la casa ha incontrato in quel Paese?

Apple, un brevetto per bloccare la fotocamera nei concerti: l´iPhone avrà la censura integrata? - immagine 2

Va detto che la società, così come tutte le aziende tecnologiche, deposita ogni anno numerosi brevetti, ma non tutti si traducono in applicazioni commerciali, mentre alcuni vengono poi sfruttati per finalità diverse da quelle previste inizialmente. Lo stesso brevetto depositato da Apple suggerisce peraltro un’altra possibile applicazione (immagine qui sopra), posizionando un emettitore a infrarossi nelle vicinanze di un museo per inviare automaticamente agli smartphone dei visitatori informazioni in realtà aumentata sull’esposizione, visualizzando sul display immagini che si sovrappongono a quelle catturate dalla fotocamera. Anche se, a dire il vero, esistono già altre tecnologie in grado di offrire lo stesso servizio, dalla localizzazione tramite GPS, wi-fi, Bluetooth o NFC alla scannerizzazione di codici QR.

Gli esperti notano peraltro che un sistema basato sugli infrarossi per disabilitare la fotocamera potrebbe essere facilmente aggirato con un economico filtro anti-infrarossi oppure (più difficile, soprattutto sui dispositivi Apple) modificando il software del telefono.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE