Apple: multa di 450 mlo di dollari per l´aumento illegale dei prezzi ebook

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 08 Marzo 16 Autore: Stefano Fossati
Apple dovrà pagare 450 milioni di dollari per avere tentato di danneggiare illegalmente la concorrenza nel mercato degli ebook. La Suprema Corte degli Stati Uniti ha infatti rigettato la richiesta di appello presentata dalla società contro il patteggiamento raggiunto nel giugno 2014 a seguito della class action lanciata nel 2012 dal Dipartimento di Giustizia e da 33 Stati Usa. Cupertino dovrà quindi pagare la somma stabilita a titolo di risarcimento danni.

Secondo i giudici, nel 2010 Apple tentò di danneggiare Amazon, operatore dominante nel mercato degli ebook formando un cartello con alcuni editori (Hachette, HarperCollins, Penguin, Macmillan e Simon & Schuster) per stabilire prezzi “non equi” nella sua applicazione iBooks Store e convincendo gli editori stessi a imporre i prezzi dei libri elettronici ai retailer, eliminando così ogni possibile concorrenza sui prezzi al pubblico in violazione dello Sherman Antitrust Act. Secondo il Dipartimento di Giustizia, tale cartello determinò l’aumento dei prezzi di diversi ebook da 9,99 a 12,99 o 14,99 dollari. A poco sono valse le proteste della casa di Cupertino, che sottolineava l’innovazione portata da iBooks Store nel mercato, né il sostegno dato alla società da alcuni editori, scrittori e distributori di libri, secondo i quali l’ingresso di Apple aveva in realtà avviato la competizione in un mercato che, fino ad allora, era controllato al 90% da Amazon.

Apple: multa di 450 mlo di dollari per l´aumento illegale dei prezzi ebook - immagine 1

Secondo la divisione antitrust del Dipartimento di Giustizia, con la decisione della Suprema Corte di non esaminare il ricorso presentato da Apple viene stabilita una volta per tutte la responsabilità dell’azienda nel cospirare con gli editori per fare aumentare i prezzi degli ebook, attraverso quella che viene definita una “cinica cattiva condotta”.

Gran parte del risarcimento, 400 milioni di dollari, Apple dovrà pagarlo direttamente a coloro che hanno acquistato ebook sull’iBooks Store, che si vedranno così restituire la pur piccola differenza di prezzo determinata dal cartello messo in piedi da Cupertino e dagli editori; altri 50 milioni andranno a coprire le spese legali relative alla class action.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE