Apple: Siri arriva su Mac e “parla” con le app degli altri produttori

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 14 Giugno 16 Autore: Stefano Fossati
Apple cerca di riportare Siri al passo della concorrenza: al WWDC, la conferenza per gli sviluppatori che si è aperta a San Francisco, Apple ha annunciato che il suo assistente vocale debutterà – come annunciato – sulla prossima versione (Sierra) del sistema operativo macOs (nuovo nome di Mac Os X), dove potrà essere usato per cercare informazioni sul computer, fare ricerche sul web e inviare messaggi: una risposta a Cortana di Microsoft, che da quasi un anno offre funzionalità simili su Windows 10. Non solo: la società aprirà finalmente Siri alle app di terze parti: questo significa che, su un iPhone o un iPad, lo si potrà usare per inviare messaggi via Whatsapp o per chiamare un’auto di Uber, come ha spiegato Craig Federighi, responsabile software di Apple. Inoltre, sulla Apple Tv Siri consentirà di cercare video su YouTube parlando attraverso il telecomando.

A dire il vero, molti analisti di mercato si attendevano un annuncio di aggiornamenti più “sostanziosi” per Siri: come spiega alla Bbc Ian Fogg della società di consulenze tecnologiche IHS, “Siri è cambiato molto poco da quando è stato acquisito da Apple e integrato in iOS nel 2011. In questo periodo, Amazon e Google hanno drasticamente migliorato i loro rispettivi assistenti vocali e Siri è stato surclassato nel confronto”. E, visti gli annunci di Google alla recente conferenza I/O sui futuri sviluppi di Google Now, il gap è destinato a rimanere anche nel prossimo futuro.

Apple: Siri arriva su Mac e “parla” con le app degli altri produttori - immagine 1

Oltre a Siri, in macOs Sierra sarà integrato anche il sistema di pagamento Apple Pay.

IOS 10 – La nuova versione di iOS da oggi è disponibile per gli sviluppatori e in autunno sarà rilasciata al pubblico. Anche qui si nota lo sforzo per consentire una maggiore integrazione alle app di terze parti. Interessante anche la possibilità di vedere le anteprime dei link prima di aprirli. Novità per Photos, l´app per gestire fotografie, che catalogherà le immagini a seconda del luogo e della data in cui sono state scattate, e per News, l´app per leggere le notizie (non ancora disponibile in Italia), dove saranno disponibili gli abbonamenti a pagamento ai giornali. Debutta poi Home, l’app per gestire i dispositivi connessi di tutta la casa (Apple realizzerà una serie di partnership con produttori di elettrodomestici e altri dispositivi IoT affinché la supportino), dalla regolazione delle luci all’avvio della lavatrice, dall’impostazione del volume della musica all’apertura delle porte.

Apple Music - Altro annuncio atteso alla WWDC è quello relativo al restyling di Apple Music, che fino a oggi ha collezionato diverse critiche per la sua interfaccia confusa e poco intuitiva. E infatti la nuova versione presenta un design semplificato, con titoli più grandi, mentre la sezione “social” sembra essere stata eliminata.

Apple Watch - Nuova versione anche per Watch Os, il sistema operativo dell’Apple Watch: il principale miglioramento si nota nell’apertura più veloce delle appplicazioni, attraverso il mantenimento in memoria delle app più utilizzate dall’utente. Inoltre, grazie alla nuova funzione Scrubble sarà possibile scrivere “disegnando” i caratteri sul piccolo schermo del dispositivo, similmente a quanto annunciato il mese scorso da Google per la nuova versione del concorrente Android Wear. Con Watch Os 3, anch´esso disponibile dal prossimo autunno, sarà anche possibile sboccare il Mac automaticamente, senza necessità di inserire la password. Infine, debuttano una dock all’interno dell’interfaccia, per passare da un’app all’altra più velocemente, e un’app chiamata Breathe (respiro), pensata per aiutare gli utenti a scaricare lo stress facendo dei profondi respiri: ma c’è davvero bisogno di un’app per farlo?

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE