Allarme Europol: i criminali usano smartphone NFC per pagare con carte di credito clonate

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 16 Ottobre 16 Autore: Stefano Fossati
L’Europol lancia l’allarme sul crescente utilizzo fraudolento dei sistemi di pagamento contacless tramite smartphone. Nell’annuale rapporto Internet Organized Crime Treat Assessment, gli esperti avvertono che “la possibilità di compromettere le transazioni via NFC è stata considerata a livello accademico anni fa, e sembra che i truffatori abbiano fatto ultimamente progressi in questo campo”.

Nel report dell’agenzia di coordinamento delle polizie europee si legge che sul dark web è possibile acquistare software che permettono di caricare i dati di carte di credito clonate su smartphone Android in modo da utilizzarli per effettuare pagamenti in qualunque esercizio che accetti pagamenti tramite NFC. Questo potrebbe rendere la vita difficile ai commercianti anche nel caso che si accorgano della frode: normalmente, infatti, se un esercente si rende conto di trovarsi di fronte a una transazione fraudolenta, questo ha la facoltà di trattenere la carta di credito. Ma se lo strumento di pagamento è integrato all’interno di uno smartphone, il commerciante non può “confiscare” il dispositivo.

Allarme Europol: i criminali usano smartphone NFC per pagare con carte di credito clonate - immagine 1

La conclusione del report è che i produttori di smartphone e di terminali di pagamento contacless (POS) dovrebbero studiare nuove misure di sicurezza per ridurre al minimo i rischi di frodi. L’Europol ammette comunque che non è ancora chiaro se i pagamenti fraudolenti tramite smartphone registrati finora siano stati effettuati utilizzando app ad hoc oppure attraverso il sistema Android Pay di Google (peraltro non ancora disponibile in Italia).

Di sicuro i criminali hanno utilizzato dispositivi Android e non iPhone in quanto Apple non consente ad app di terze parti di utilizzare il chip NFC dei suoi smartphone (con il risultato che i pagamenti contactless possono essere effettuati solo tramite il sistema Apple Pay, anch’esso non disponibile nel nostro Paese), a differenza di quanto avviene nei terminali basati sul sistema operativo Google. Quest´ultimo, offre l´accesso alla connettività NFC anche ai sistemi di pagamento di gestori di carte di credito, banche o operatori telefonici, come nel caso delle app Vodafone Wallet o Tim Wallet.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Sicurezza

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE