Adolescenti e Social Network: è allarme?

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 10 Novembre 15 Autore: Fabio
La notizia arriva da Sidney: l’esclusione dai social media provoca alti livelli di stress fra gli adolescenti, causando in molti casi disturbi di depressione e ansia.

Lo rivela un rapporto australiano che cerca di far luce sull’impatto dei social media sul benessere.

Fra gli effetti anche una costante sensazione di inferiorità rispetto a quello che gli amici virtuali condividono su Facebook e Twitter.

Come se non bastasse, gli adolescenti controllano costantemente lo status che gli amici pubblicano sui social media perché pensano di non divertirsi abbastanza.

Il quadro sconsolante sconfina nell’agghiacciante quando si va ad approfondire il dato.

Quasi la metà ha la sensazione che i loro pari abbiano esperienze più gratificanti e nel rapporto si legge anche che nell’insieme i livelli di stress, depressione e ansia sono significativamente più alti rispetto a quanto registrato cinque anni fa.

"FOMO è una realtà consolidata. Vi è una concordanza molto forte fra le ore trascorse su tecnologia digitale e più alti livelli di stress e di depressione" "FOMO (acronimo per Fear Of Missing Out, paura di perdersi qualcosa) è una realtà consolidata. Vi è una concordanza molto forte fra le ore trascorse su tecnologia digitale e più alti livelli di stress e di depressione".

adolescenti social media
Il 60% degli adolescenti ha difficioltà a prendere sonno o a rilassarsi dopo aver passato in rassegna i siti di social media e in simile proporzione si sentono esausti dalla costante connettività: eppure il 50% degli intervistati dichiara di utilizzare i social media proprio per calmare lo stress (era il 37% cinque anni fa).

Se durante queste estenuanti esplorazioni dei canali social, scoprono di essere stati “esclusi” da qualche attività in comune, oltre la metà degli intervistati avverte proeoccupazione, gelosia o ansia e il 72% sente che lo stress influenza sulla propria salute fisica. Tuttavia, oltre la metà non cerca alcun aiuto.

Nel rapporto c’è un capoverso che ci fa pensare: "Ricorrere ai social media per alleviare lo stress è simile alla maniera in cui le persone scommettono con i videopoker, per il bisogno di ricorrere a qualcosa che causa dipendenza. I social media funzionano nella stessa maniera. Non sai mai quanti ´mi piace´ riceverai per quell´immagine, o quando otterrai un forte rinforzo positivo per quello che tu sei. Vi è anche un forte rischio di delusione”.

Proprio su questo sarebbe bello aprire una discussione.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate