Addio biglietti, il treno si pagherà con lo smartphone come le auto di Uber

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 31 Agosto 16 Autore: Stefano Fossati
Pagare il biglietto del treno sarà ancora più semplice, grazie allo smartphone. Già oggi praticamente tutte le società di trasporto ferroviario consentono di acquistare i titoli di viaggio con il dispositivo mobile, ma la procedura non è così immediata: bisogna aprire l’app, selezionare la stazione di partenza e quella di arrivo, indicare data e ora del viaggio e quindi pagare inserendo i dati della carta di credito o (se va bene) del proprio account Paypal. Ma l´operatore ferroviario britannico Chiltern Railways sta per avviare la sperimentazione di un sistema che potrebbe rendere tutto più facile e veloce. E forse anche più economico.

Grazie a dei sensori bluetooth installati agli accessi dei marciapiedi di stazione e a un’apposita app sullo smartphone degli utenti, il sistema identificherà ogni passeggero all’inizio e alla fine del viaggio, aprendo automaticamente i tornelli di uscita (presenti nelle stazioni britanniche) e calcolando l’esatta distanza coperta, addebitando quindi il relativo costo direttamente sul conto bancario preventivamente indicato dallo stesso utente. In pratica, le tariffe ferroviarie saranno così calcolate in maniera simile alle corse sulle auto pubbliche di Uber.

Addio biglietti, il treno si pagherà con lo smartphone come le auto di Uber - immagine 1

Il sistema comporterebbe peraltro ulteriori vantaggi: per i viaggiatori, la possibilità di automatizzare i rimborsi previsti in caso di forti ritardi, per le compagnie ferroviarie la raccolta di dati sull’esatto numero di utenti che viaggiano su ogni treno, così da ottimizzare con maggiore efficienza orari e utilizzo del materiale rotabile in funzione della domanda di trasporto. D’altro canto, sarebbe opportuno dotare tutti i treni di sistemi di ricarica per gli smartphone, onde evitare che qualche passeggero si ritrovi alla fine del viaggio con il dispositivo scarico, con la conseguenza di non poter pagare la corsa e nemmeno uscire dalla stazione…

Secondo i dirigenti di Chiltern Railways, il sistema potrebbe rivoluzionare il modo di pagare i biglietti ferroviari. La società prevede di condurre i test nel 2017 per poi installare l’infrastruttura su tutta la sua rete l’anno successivo.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE