A un passo dal Gdrive: si chiamerà semplicemente Drive

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 09 Febbraio 12 Autore: Gianplugged
A un passo dal Gdrive: si chiamerà semplicemente Drive
E´ vero, il Gdrive, servizio di storage di Google è favoleggiato ormai da tempo e i rumors negli scorsi mesi si sono sprecati. Ma questa volta è l´autorevole Wall Street Journal a dare la notizia che il lancio di Gdrive è ormai questione di tempo, fornendo numerosi dettagli.

Intanto, secondo quanto riporta il WSJ, il servizio si chiamerà semplicemente "Drive" e permetterà agli iscritti di uploadare nel loro spazio on the cloud immagini, documenti, video e altre tipologie di file in modo che siano raggiungibili da qualsiasi computer connesso a Internet.

Funzionalità fondamentale sarà anche quella della condivisione dei dati, con la possibilità di sharing per esempio direttamente da smartphone grazie a specifiche applicazioni per i vari OS mobili. Lo spazio a disposizione sarà gratuito per la gran parte dell´utenza, anche se saranno previsti dei piani a pagamento per coloro che hanno esigenza di caricare file di grandissime dimensioni.

Quello dei servizi di storage e condivisione on the cloud dei dati è un mercato in enorme crescita e società come Dropbox stanno costruendo sulla nuvola vere e proprie fortune e valanghe di iscritti (secondo gli ultimi dati relativi a ottobre 2011,  Dropbox ha superato i 45 milioni di utenti). E Google ha tutto l´interesse a entrare in questo mercato, anche considerando che Google Documenti ha ormai aperto l´upload a una grande varietà di file ed è sempre più naturale che abbia supporto e integrazione con un servizio come Drive.

E´ peculiare il fatto, che a differenza di settori come il social networking, dove è molto più difficile sfondare in quanto la leadership di Facebook è assoluta e nuovi social network (come per esempio Google+) possono risultare ridondanti, nel mercato dei servizi di storage on the cloud nuovi attori sono sempre i benvenuti dai navigatori, in quanto offrono ulteriore spazio per i loro dati.

L´infrastruttura per offrire un buon servizio a Google non manca di certo: la società di Mountain View sfrutta già ampiamente il cloud sui suoi server per archiviare e velocizzare i vari servizi Web che offre attualmente: YouTube, Google Documenti e Gmail ne sono solo alcuni eclatanti esempi.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE