A Cannes il primo spot pubblicitario diretto da un’intelligenza artificiale

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 24 Giugno 16 Autore: Stefano Fossati
Per la prima volta il palcoscenico del Cannes Lions, il più importante festival europeo della pubblicità, ha visto protagonista un video diretto non da un regista in carne e ossa, ma da una intelligenza artificiale. Lo ha realizzato l’agenzia Saatchi & Saatchi per conto di un cliente francese: il video, “Eclipse”, non ha un particolare valore creativo in sé, ma mostra per l’appunto gli incredibili progressi fatti negli ultimi anni nel campo dell’intelligenza artificiale. Che, magari, già dalle prossime edizioni del festival potrebbe ambire a un Leone, i premi che ogni anno vengono assegnati nell’ambito della manifestazione.

Andy Gulliman, responsabile della produzione in Saatchi & Saatchi, ha spiegato che nel computer che ha realizzato il video era stata impostata semplicemente la traccia, affidando poi alla macchina il compito di realizzare lo script e poi la sceneggiatura; questa è poi stata inserita in un altro computer che ha diretto le riprese realizzate da telecamere montate su droni, tutte connesse al “regista artificiale”. Per le varie fasi della produzione si è fatto ricorso a diversi programmi di intelligenza artificiale, da IBM Watson a Ms Rinna, il “chatbot” di Microsoft, oltre che a un software di riconoscimento facciale.



Un ulteriore software si è quindi occupato del montaggio, con la capacità di decidere dove operare i tagli in base al ritmo della colonna sonora e del suo contenuto emozionale. Persino il casting è stato curato da un programma che ha esaminato l’elettroencefalogramma degli attori e ne ha confrontato i dati con le emozioni rilevate nella musica e nella voce della cantante; peraltro, il team di produzione ha supervisionato il casting e, alla fine, la scelta degli operatori umani e quella del computer sono risultate orientate sul medesimo attore.

Il risultato finale ha convinto i responsabili di Saatchi & Saatchi ma non la band electro-pop che ha realizzato la colonna sonora e che compare nel video, la quale – oltre a non volere essere nominata – non ha autorizzato l’agenzia a mostrare il video al pubblico, se non in forma parziale (in questa pagina vi mostriamo il backstage della produzione). Ma si tratta solo di un piccolo “incidente di percorso” sulla strada dello sviluppo dell’intelligenza artificiale: basta pensare che siamo ancora nelle fasi iniziali, per capire quali risultati straordinari possiamo attenderci nei prossimi anni. Nell’attesa del primo Leone assegnato dalla giuria di Cannes a uno spot diretto da un computer.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE